Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
amazon_auto_links

Tonno del chianti

tonno del chianti
Vai alla ricettaStampa Commenta Condividi
Dosi per: 4

Ingredienti:

  • 250 ml acqua
  • 6/10 foglie di alloro
  • 600 gr spalla di maiale
  • qb olio extra vergine di oliva (per la conservazione)
  • qb pepe nero in grani
  • 4/6 rametti di rosmarino
  • qb sale grosso
  • 1 litro vino bianco secco

Tonno del Chianti

Il tonno del Chianti è una antica ricetta toscana e che, contrariamente al nome, viene preparata con carne di maiale insaporito con erbe tipiche e conservato in olio d’oliva. La sua preparazione è piuttosto semplice anche se abbastanza lunga. Prevede infatti un tempo di spurgatura della carne nel sale per tre giorni e di una cottura di circa 5 ore.

L’origine di questa ricetta nacque dalla necessità dei contadini del Chianti di conservare la carne durante i mesi estivi quando ancora i frigoriferi non esistevano.

tonno del chianti

Dopo essere caduta nel dimenticatoio venne riscoperta dal macellaio Dario Cecchini.

Ottima come antipasto o come portata principale, si consiglia di accompagnarla con fagioli cannellini, possibilmente cucinati “al fiasco”.

Per altre ricette clicca qui.



tonno del chianti
Stampa Pinterest
5 da 1 voto

Tonno del Chianti

Il tonno del Chianti è una antica ricetta toscana
Pasto Antipasti
Cucina Italiana, Toscana
Difficoltà facile, lunga preparazione
Preparazione 30 min
Cottura 5 h
Tempo totale 5 h 30 min
Persone 4
Calorie 280kcal
Condivisa da Fabrizio

Ingredienti

  • 250 ml acqua
  • 6/10 foglie di alloro
  • 600 gr spalla di maiale
  • qb olio extra vergine di oliva (per la conservazione)
  • qb pepe nero in grani
  • 4/6 rametti di rosmarino
  • qb sale grosso
  • 1 litro vino bianco secco

Procedimento

  • Tagliare la carne a in pezzi piccoli, circa 5 cm, facendo attenzione a togliere la parte grassa.
  • Riponete la carne in una ciotola, ricopritela grossolanamente con il sale grosso e riponete la ciotola nel frigorifero. Usare possibilmente una ciotola con coperchio, in caso contrario chiudere bene con la pellicola trasparente. Lasciare riposare per 3 giorni.
  • Trascorsi i 3 giorni riprendete la carne e lavatela sotto un getto di acqua fredda.
  • Ponete la carne in una pentola, aggiungete un paio di foglie di alloro, un cucchiaino da caffè di pepe in grani, ricoprite il tutto con i 250 gr di acqua e il litro di vino (non usare un vino scadente ne risentirà il risultato finale).
  • Portare la pentola ad ebollizione, coprire con un coperchio e continuare la cottura a fuoco basso per almeno 5 ore. A cottura ultimata lasciare raffreddare la carne nel liquido senza togliere il coperchio.
  • Trascorso il tempo necessario per il raffreddamento (può variare dalle 8 alle 10 ore) scolare la carne e sfilacciarla facendo attenzione a non fare pezzi troppo piccoli.
  • Sterilizzare i barattoli e riempirli con la carne, una foglia di alloro, qualche grano di pepe, qualche foglia di rosmarino e coprire il tutto con del buon olio di oliva. Si consiglia di mettere sopra la carne prima di chiudere il barattolo gli appositi distanziali in plastica così da fare in modo che l’olio copra completamente la carne.
  • Riporre in un luogo fresco e buio e consumare dopo almeno una settimana, ed entro il mese successivo. Ottima come antipasto o come portata principale, si consiglia di accompagnarla con fagioli cannellini, possibilmente cucinati “al fiasco”
Commenta la ricetta
Categorie degli articoli:
Secondi Piatti

Commenti

  • Ottima ricetta!!!!!!

    Simona Simona 28 Marzo 2019 13:39 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vota la ricetta




Da non Perdere! Le Ricette in ordine casuale...